Articles

Nutrire i tuoi pesci

Posted by admin

Fornire ai tuoi pesci il cibo giusto nelle giuste proporzioni è molto importante. Questo può essere molto più di una sfida in un serbatoio di acqua salata che in un serbatoio di acqua dolce, perché la maggior parte dei pesci marini sono ancora selvatici catturati, e la loro dieta naturale può essere difficile da mantenere in cattività. Con le giuste informazioni, tuttavia, la maggior parte dei pesci marini imparerà ad anticipare con impazienza il loro tempo di alimentazione e divorerà voracemente il loro cibo.

Quanto?

Una buona regola empirica da seguire è che i pesci non dovrebbero essere nutriti più di quanto possano consumare entro un periodo di cinque minuti. Qualsiasi cibo che viene lasciato dopo il tempo di alimentazione deve essere rimosso prima che abbia la possibilità di iniziare a decomporsi. Se si scopre che i vostri pesci stanno consumando il cibo in un tempo molto più breve di cinque minuti e sembrano ansiosi per più, potrebbe essere necessario aumentare la quantità che li stanno alimentando. D’altra parte, se i tuoi pesci sono sani, ma stanno consumando solo circa la metà di ciò che stai nutrendo, probabilmente dovrai iniziare a nutrire di meno. Tenete sempre a mente che molto più danno può essere fatto al vostro pesce da sovralimentazione che da sottoalimentazione.

Quanto spesso?

In natura, i pesci della barriera corallina cercheranno cibo per tutto il giorno. Dal momento che si dovrebbe essere il tentativo di imitare il loro habitat naturale il più vicino possibile, si consiglia di alimentare il vostro pesce diversi piccoli pasti ogni giorno. Per lo meno, dai da mangiare due pasti di medie dimensioni al giorno, uno al mattino e uno alla sera.

Che tipo?

Il tipo di cibo da nutrire dipende dal tipo di pesce che stai nutrendo: erbivoro, carnivoro o onnivoro.

Erbivori

È comune che i pesci che pascolano sulle alghe in natura soffrano in cattività perché non ricevono il tipo di cibo appropriato per mantenerli sani. Molti di questi pesci (tang e angelfish, per esempio) sono alimentati verdi terrestri come spinaci e lattuga romana, ma questi non sono alimenti appropriati per questi pesci che sono esclusivamente mangiatori di alghe. Dovrebbero essere nutriti con alghe secche o fresche. Le alghe essiccate sono vendute in fogli sottili che possono essere suddivisi in porzioni appropriate, a seconda del numero di pesci che si nutrono. Le alghe fresche possono essere ottenute posizionando un contenitore di vetro, con una roccia del tuo acquario, su un davanzale soleggiato. Aspetta che la roccia cresca un bel strato di alghe e poi riponila nell’acquario per far pascolare i tuoi pesci.
Pesce erbivoro può anche essere alimentato uno degli alimenti di pesce surgelati che è formulato appositamente per gli erbivori. Questo cibo dovrebbe contenere una varietà di alghe marine, materia vegetale e frutti di mare. Sia che nutriate i vostri pesci erbivori alghe essiccate, alghe fresche o una formula di alimenti surgelati, i mangiatori di erbivori sono erbivori e dovrebbero avere cibo a loro disposizione in ogni momento, a differenza della maggior parte degli altri pesci. Dovresti sostituire le loro porzioni (e rimuovere eventuali alghe vecchie e mangiate) una volta al giorno.

I carnivori

I pesci marini che mangiano carne possono gustare una varietà di cibi freschi, congelati, liofilizzati e vivi. Gli alimenti freschi adatti al tuo pesce includono molti prodotti a base di pesce, come gamberetti, capesante, cozze, vongole e alcuni pesci. Se stai servendo frutti di mare al tuo pesce, taglialo a pezzi di dimensioni ridotte (o servilo intero a pesci più grandi). I frutti di mare freschi possono essere congelati e quindi scongelati secondo necessità.
Gli alimenti surgelati sono disponibili dalla maggior parte dei negozi di pesce e altre fonti. Queste offerte possono includere gambero di salamoia, bloodworms e daphnia. Possono essere sotto forma di una lastra che può essere spezzata in pezzi più piccoli o piccoli cubi pronti all’uso. Per alimentare cibi surgelati ai tuoi pesci carnivori, scongelare una piccola porzione nell’acqua dell’acquario e poi lasciarla cadere nel serbatoio.
Diversi alimenti liofilizzati per i pesci carnivori sono facilmente disponibili, come il plancton, krill, gambero di salamoia, e bloodworms. Gli alimenti liofilizzati sono alimenti che sono stati completamente disidratati, ma mantengono la maggior parte del loro valore nutrizionale. Hanno una durata relativamente lunga, in particolare rispetto agli alimenti freschi e surgelati. Gli alimenti liofilizzati dovrebbero essere usati come integratori per i pesci carnivori.
I cibi vivi sono quasi sempre uno dei preferiti dei pesci. Gamberetti adulti salamoia, bloodworms, e Mysis gamberetti sono tra le scelte migliori. I lombrichi sono anche una grande scelta di cibo vivo perché sono disponibili in tutte le dimensioni, i pesci li amano e puoi raccoglierli direttamente dal tuo giardino. Assicurati di sciacquarli accuratamente prima di dar loro da mangiare ai tuoi pesci.

Onnivori

La maggior parte dei pesci marini sono onnivori, il che significa che hanno bisogno di mangiare sia cibi a base di carne che vegetali. Un’opzione facile per i mangiatori onnivori è il cibo per pesci commerciale, come fiocchi o pellet. Tuttavia, offrendo una dieta varia vi darà più sano, pesce più colorato. Prova a nutrire i tuoi pesci due poppate al giorno di cibo per pesci commerciale e un’alimentazione di un oggetto carnoso, come i bloodworms o il pesce tritato. Cerca di continuare ad alternare il cibo che offri oltre al cibo commerciale per evitare che il pesce si annoi e per assicurarti che tutte le loro esigenze nutrizionali siano soddisfatte.

Related Post

Leave A Comment